Quando ristrutturare e quando costruire? Qual’è il momento migliore?

Uno degli aspetti che vanno presi in considerazione quando si deve procedere ad una ristrutturazione è quello di valutare quale sia il periodo migliore per poter affrontare e avviare i lavori. A volte questo è un aspetto che viene sottovalutato, mentre, in realtà, anche dovendo realizzare piccole attività o interventi semplici, si potrebbero incontrare alcune difficoltà aggiuntive legate al momento dell’anno in cui si decide di realizzare i lavori (considerando anche che, in alcuni casi, si è addirittura costretti dalle circostanze ad agire in tempi forzati).

Ci sono periodi e stagioni in cui i lavori importanti di ristrutturazione possono essere facilitati dalle buone temperature e dalle condizioni meteorologiche favorevoli, e questo, che può sembrare un elemento trascurabile, spesso più diventare, invece, un fattore determinante.

Intuitivamente i mesi caldi e asciutti, con la luce solare che ci accompagna per più ore, sono i periodi migliori per affrontare i lavori in modo più agevole e con tempi più rapidi. Sfruttare maggiormente le stagioni più miti amplia le possibilità di svolgere attività all’aperto, senza gli ostacoli dovuti alle intemperie o alle temperature molto basse. Oltre ai vantaggi di ordine pratico, ci sono anche implicazioni importanti di ordine tecnico, legate alle tipologie di lavorazioni e alle caratteristiche dei materiali da trattare.

Le buone condizioni climatiche consentono, qualora ci siano, di disporre degli spazi esterni, come giardini o balconi, per riporre i materiali, effettuare lavorazioni oppure stoccare attrezzature o altro, senza ingombrare gli ambienti interni interessati dai lavori di ristrutturazione.

Il periodo giusto e i fattori di mercato

Oltre agli aspetti legati al meteo è interessante considerare alcuni altri elementi relativi ai cicli di mercato del settore. Periodi come quelli compresi tra marzo e giugno vengono spesso presi in considerazione anche da chi deve ristrutturare una seconda casa di villeggiatura, al mare o in montagna, che dovrà essere operativa per la stagione estiva. Questo a volte può creare un eccesso di domanda, intasando la programmazione dei lavori per le imprese e magari determinando anche un aumento dei costi di realizzazione.

Di contro, la stagione più fredda potrebbe essere un periodo meno impegnativo per i costruttori e di conseguenza tempistiche e condizioni potrebbero essere diversi.

Praticità e logistica

Il bel tempo crea condizioni favorevoli per i lavori di manutenzione e di ristrutturazione come, ad esempio, il rifacimento di una facciata, di un tetto o la sostituzione di porte e finestre esterne. Con le temperature fredde e rigide è più complicato effettuare lavori del genere perché non sarebbe agevole soggiornare all’interno dell’abitazione durante il periodo interessato.

Nei mesi da marzo a ottobre è funzionale rifare una tinteggiatura interna o esterna, considerato che le pitture possono asciugare più velocemente consentendo di accelerare i tempi di realizzazione.

Agosto è un mese particolare, in genere molto caldo e dedicato alle vacanze: come per gli altri mesi caldi potrebbe non essere il periodo opportuno per i lavori di ristrutturazione di una mansarda. Il caldo può ridurre l’efficienza, quando si devono svolgere lavori di fatica; pertanto vanno organizzati bene gli orari e le tempistiche necessarie.

Infine, per chiudere questa breve carrellata, la primavera può essere un periodo in cui sfruttare anche il fatto che l’abitazione interessata dai lavori possa rimanere più libera dagli occupanti in concomitanza delle attività scolastiche e lavorative.

La variabile burocratica

Oltre ai fattori climatici vi sono altri elementi importanti che intervengono a condizionare la programmazione dei tempi di realizzazione per un lavoro di costruzione, di ampliamento o di ristrutturazione di una casa o di un appartamento. È necessario, infatti, considerare le regolamentazioni, i vincoli amministrativi e le disposizioni dei Comuni nei cui territori ricadono le strutture oggetto dei lavori.
Una buona programmazione deve contemplare l’espletamento di tutti i passaggi burocratici previsti per il caso, e queste procedure andranno impostate e seguite in maniera scrupolosa dalla direzione dei lavori e dall’impresa incaricata di eseguirli. Per questo è necessario considerare anche i tempi della pubblica amministrazione che spesso diventano vincolanti e, se non previsti correttamente, possono diventare addirittura di impedimento. Sapersi relazionare con le pubbliche amministrazioni e gestire le tempistiche imposte dagli iter burocratici diventa quindi fondamentale per una corretta programmazione. E, anche in questo caso, non andrebbero sottovalutati aspetti organizzativi quali le chiusure o il rallentamento dei tempi di lavorazione delle pratiche in molti uffici pubblici durante il periodo estivo o in coincidenza di festività ed eventi, fattori che potrebbero ostacolare l’ottenimento delle autorizzazioni e dei permessi necessari.

Programmare per tempo e considerare i vari fattori

Come abbiamo visto la scelta del periodo giusto per ristrutturare, per eseguire ampliamenti o per fare manutenzioni alla propria casa, dipende non solo dalla stagione dell’anno ma anche da un insieme di altri fattori che a volte vengono trascurati. Il nostro suggerimento è innanzi tutto di affidarvi a ditte serie, preparate e specializzate e di programmare e concordare con cura il periodo in cui sarete più disponibili e comodi per seguire i lavori in oggetto e sicuri dei poterli iniziare e terminare nei tempi ragionevolmente previsti.


Anche per questo noi di Tielle Costruzioni & Ristrutturazioni restiamo a vostra disposizione e saremo lieti di accogliervi nel nostro ufficio per una consulenza e per la valutazione del lavoro da svolgere. Possiamo occuparci di ogni passo della ristrutturazione con il servizio completo “chiavi in mano”. Vi consiglieremo anche i tempi giusti di realizzazione, faremo insieme a voi un’analisi preventiva dei problemi riscontrabili e da risolvere, in modo da garantire tempi ben definiti e un risultato di alta qualità.

Chiedete un appuntamento e venite a trovarci in Viale della Pineta, 45 a Cagliari.