Blog Tielle

Il colore in casa

Nella realizzazione di una casa, i colori sono un elemento fondamentale per valorizzare i dettagli e per conferire la giusta personalità ad ogni ambiente, in particolare nella definizione degli interni.

La scelta dei colori giusti non dipende solamente dalle preferenze individuali e gli abbinamenti corretti vanno studiati in funzione di diversi fattori. Vediamo di seguito alcune domande che possono aiutare nella individuazione dei colori da utilizzare, senza fermarsi solo al gusto personale:

  • quale stile si vuole dare alla casa?
  • quali sono le tendenze del momento suggerite da chi si occupa di design d’interni?
  • quali nuovi arredi verranno inseriti?
  • quali vecchi arredi vengono riutilizzati o recuperati?
  • quanto è grande l’appartamento e qual è l’ampiezza e la dislocazione dei singoli ambienti?
  • Come sono distribuite la luce naturale e quella artificiale?

La scelta delle tinte non deve ridursi ad una questione di gradimento istintivo, ma dovrà tenere conto degli ambienti e degli abbinamenti tra i colori delle pareti, dell’arredamento e dei complementi. Sono dettagli importanti che contribuiscono a conferire alla casa il carattere desiderato.

I giusti abbinamenti dei colori

Distinguere le categorie dei colori (colori primari, colori secondari, colori terziari, colori complementari, colori caldi e freddi, colori neutri) permette di fare scelte ponderate e più mirate alle effettive esigenze.

Per chi fosse interessato, invitiamo ad approfondire, in un contesto più divulgativo, le informazioni sul colore.

In questo articolo, invece, vogliamo fornirvi alcuni consigli pratici ed essenziali per accostare le diverse tinte e quindi cercare di utilizzare quelle più appropriate alla valorizzazione degli ambienti di casa.  Una buona regola generale è quella di mantenere una piacevole armonia tra i colori, come se ci fosse un dialogo tra ciascun locale della casa.

Il linguaggio universale del colore

Attraverso l’uso del colore è possibile far emergere e comunicare la personalità di chi abiterà la casa. I colori influenzano la percezione visiva degli spazi domestici, condizionando il modo in cui saranno vissuti e la casa assume lo stile e il carattere dei proprietari. La scelta dei colori e dei loro abbinamenti non è solamente una questione di gusti, ma diventa anche un elemento fondamentale per trasmettere le emozioni più consone e adeguate a ciascun ambiente: ad esempio, serenità nella zona notte, allegria ed energia in cucina, eleganza e accoglienza nel soggiorno o nell’area living.

Gli spazi e la loro percezione

Nella complessa scelta dei colori sarà importante considerare lo spazio disponibile, la luminosità delle stanze, la disposizione degli arredi e gli stili a cui ci si vuole ispirare. Un altro fattore rilevante è l’armonia tra le tinte in modo che pareti, mobili, pavimenti e tessuti stiano bene insieme nello stesso contesto abitativo. L’utilizzo corretto del colore riesce anche a fornire una diversa percezione delle geometrie e delle prospettive di una stanza, valorizzandone i pregi o magari riducendo l’effetto di alcuni difetti.

Per esempio, quando una stanza è troppo alta, se si dipinge il soffitto utilizzando un colore scuro in contrasto con le pareti si ottiene l’effetto percettivo di un’altezza inferiore. Al contrario se l’obiettivo sarà quello di avere la percezione di una stanza più alta bisognerà dipingere il soffitto di un colore più chiaro rispetto alle pareti.

Quali colori utilizzare?

Come le persone appassionate d’interior design ben sanno, è sempre un momento delicato quello in cui si devono identificare le tinte migliori per arredare e per colorare le stanze di casa.

Non è facile determinare i migliori accostamenti di colore tra i tantissimi a disposizione. Inoltre, bisogna ricordarsi di utilizzare i colori in modo equilibrato.

Ecco 4 semplici regole che possono essere utili per la selezione delle giuste tonalità.


1. Scegliere il colore dominante

Abbiamo visto in precedenza che i colori possono essere un linguaggio che comunica la personalità di chi li impiega. Perciò, stabilito uno stile principale, può diventare utile definire una tavolozza di colori bilanciata che si basa sulla “regola del 60 – 30 – 10”.

Questa regola si compone di 3 passaggi:

    • scelta del colore principale o “colore dominante, cioè la tinta più importante che occuperà il 60% della stanza da arredare. Di solito si opta per una tonalità neutra come ad esempio il bianco, il grigio, il beige o l’avorio.
    • al primo colore seguirà il “colore secondario”, che potrà essere in contrasto con il primario per creare movimento e profondità. Visto che occuperà circa il 30% dello spazio diventa interessante giocare sulle contrapposizioni. Il secondo colore può essere utilizzato per i mobili e i complementi d’arredo.
    • ultimo passaggio è la scelta del cosiddetto colore d’accento, ovvero quello che accentuerà il contrasto con le altre due tinte e che, con il suo 10% occupato nel contesto dell’ambiente, sarà il dettaglio che cattura l’attenzione. È quel colore solitamente utilizzato per i particolari e le finiture, nelle decorazioni o nei tessuti dei cuscini, delle sedie o delle poltrone ma anche negli accessori come lampade o quadri.

2. Creare l’atmosfera giusta

Per attribuire il carattere voluto all’abitazione e far emergere le emozioni e le energie ricercate, sarà importante scegliere se utilizzare colori caldi oppure freddi. Sappiamo che tradizionalmente i colori caldi aiutano a creare un’atmosfera accogliente e conviviale, mentre nel caso in cui si voglia creare una situazione più elegante e rilassante, la scelta ricade sui colori freddi.

3. Giocare e osare con i contrasti

La scelta di abbinare due colori complementari, ovvero quelli contrapposti all’interno del cerchio cromatico, è attualmente una tra le più adottate dai progettisti d’interni.
A questo abbinamento segue poi un accostamento con altre tinte neutre, al fine di creare un effetto riposante per gli occhi, di attenuare in maniera morbida ed elegante i giochi di contrasto o per portare l’attenzione sui dettagli d’arredo.

4. Armonia e analogia di colori

Utilizzare come primario e secondario due colori analoghi, ovvero posizionati uno a fianco all’altro nella ruota dei colori, permette di creare una palette armoniosa, con la possibilità di utilizzare sia colori più intensi sia tonalità pastello, in base allo stile e alla personalità che si vuole dare alla propria casa. La scelta di colori affini permette di utilizzare toni simili con intensità e sfumature diverse.

Abbiamo visto quanto sia importante e determinante la scelta dei colori per personalizzare il carattere della propria casa e renderla accogliente.
Queste semplici regole si applicano ai singoli ambienti ma, ricordiamo, sono utili e importanti anche per creare la giusta continuità e armonia tra le diverse stanze. Infine, abbiamo visto che la scelta del colore non riguarda solamente le pareti ma prevede il coordinamento tra pavimenti, arredi e lo stile complessivo.

Tielle Costruzioni & Ristrutturazioni, grazie alla lunga esperienza e alle competenze professionali maturate in azienda, accompagna il cliente  nella importante fase di definizione della tavolozza di colori, per valorizzare e personalizzare la nuova casa o la ristrutturazione. Per questo nel nostro servizio “chiavi in mano” oltre agli aspetti tecnici, legali e di coordinamento mettiamo sempre al centro l’esperienza e le emozioni dei nostri clienti. Siamo pronti per ascoltarvi. Vogliamo essere il vostro unico interlocutore e farvi vivere tutta la gioia di poter realizzare “casa vostra”.


La nostra impresa edile a Cagliari è pronta a trasformare la tua casa con il potere del colore. Specializzati nella costruzione, ristrutturazione e ampliamento di case a Cagliari, offriamo soluzioni personalizzate che ti permetteranno di sperimentare e godere appieno dei benefici del colore nelle tue stanze.

La scelta del colore giusto per le pareti e gli elementi interni può fare la differenza nell’aspetto e nell’atmosfera della tua casa. Siamo esperti nell’utilizzo del colore per creare ambienti accoglienti, raffinati e funzionali, in linea con le tue preferenze e il tuo stile di vita.

Oltre alla costruzione e alla ristrutturazione, offriamo servizi di ampliamento, impianti interni e domotica, per rendere la tua casa a Cagliari ancora più confortevole e tecnologicamente avanzata. Inoltre, ci occupiamo della manutenzione generale della casa, garantendo che sia sempre in ottime condizioni.

Affidati alla nostra impresa edile a Cagliari per trasformare la tua casa attraverso l’uso del colore. Contattaci oggi stesso per scoprire come possiamo rendere ogni stanza un’opera d’arte vivente, creando un ambiente che rifletta la tua personalità e ti faccia sentire a casa.

Nuovi abitudini, nuovi spazi in casa

Nell’arco della storia, la distribuzione degli spazi abitativi e il modo di vivere all’interno della propria casa hanno subito continue mutazioni.

Il periodo che stiamo vivendo, caratterizzato dalla presenza di una pandemia, ha letteralmente cambiato le abitudini domestiche costringendo milioni di persone a stare in casa per lunghi periodi.

La casa ha quindi assunto nuove funzioni e non è più solamente il luogo dove ci si ritrova la sera dopo una giornata passata a scuola e nei luoghi di lavoro. Non è più solo lo spazio conviviale dove riunirsi a tavola per i pranzi e le cene con i familiari oppure insieme agli amici e ai parenti nelle circostanze festose. L’abitazione, anche in conseguenza di questi eventi imprevisti, è stata in parte rivista e reinterpretata, con una diversa impostazione degli spazi in relazione alle nuove esigenze di vivibilità emerse. Dopo quarantene e lockdown, chi vuole ristrutturare la propria casa, o si appresta a volerne costruire una nuova, prende maggiormente in considerazione la possibilità di inserire nuovi spazi multifunzionali che possono, ad esempio, essere utilizzabili come studio o ufficio, come minipalestra, come stanza ludico-ricreativa per i giochi o per gli hobbies.

Obiettivo: la stanza in più con le idee chiare.

È fondamentale in primis definire la destinazione d’uso di ogni stanza, inclusi gli angoli e le microaree, cercando di considerare le esigenze personali dei componenti la famiglia e, più in generale, degli occupanti. Può essere utile scrivere un elenco dettagliato delle attività che si dovranno svolgere in ciascun ambiente, facilitando così anche il lavoro dei progettisti nello studiare le migliori soluzioni che rispondano il più possibile alle nuove esigenze quotidiane.

Generalmente in fase d’acquisto o di ristrutturazione vengono prese in considerazione le necessità del momento e si cerca di prevedere anche quelle future. Nei limiti del possibile questo consente di predisporre soluzioni e impianti che possano adattarsi ad eventuali modifiche successive.

Naturalmente le motivazioni per realizzare modifiche o prevedere spazi aggiuntivi nella propria abitazione sopraggiungono in momenti differenti nell’arco della vita.

Da una a due nuove stanze

Se, ad esempio, si disponesse di un ampio soggiorno o di un salotto molto grande, con la sua successiva suddivisione si potrebbe ricavare un nuovo spazio adibito a studio, oggi molto utile per poter lavorare o studiare da casa in remoto con l’uso del personal computer. Alcune modifiche di questo tipo non devono necessariamente richiedere la realizzazione di opere murarie: si possono suddividere gli spazi con divisori in cartongesso oppure con la realizzazione di pannelli o porte scorrevoli o ancora con l’applicazione di soluzioni di design d’interni: librerie o altri elementi d’arredo possono separare le aree e adibirle a funzioni distinte.

Anche una camera da letto molto grande può essere suddivisa per creare una nuova cabina armadio oppure un angolo per l’home fitness con l’inserimento di attrezzature da palestra per l’attività fisica.

Nel caso in cui al nucleo familiare si aggiunga un figlio, subentrano le conseguenti esigenze per adattare gli ambienti più idonei al nuovo arrivo.

L’importanza dei materiali e altri accorgimenti

Insieme alla suddivisione e alla ridistribuzione degli spazi sarà altrettanto importante fare attenzione anche ai materiali da utilizzare. Tra le varie opzioni potrebbero essere, ad esempio, contemplare l’impiego di materiali per l’isolamento acustico di pareti e soffitti che assicurino una maggior privacy.

Una adeguata attenzione andrà riservata anche alla cura dei dettagli per armonizzare i nuovi spazi ricavati. L’uso del colore, come abbiamo già visto nell’articolo “Il colore di casa”, permette di valorizzare un nuovo ambiente. Ad esempio, dipingere le pareti della stanza più piccola con tinte chiare consentirà di avere più luminosità e far apparire più ampio l’ambiente.

Anche gli impianti di illuminazione possono essere adattati alla nuova realtà e contribuire ad una veste rinnovata dell’ambiante in questione. Su questo argomento potete leggere qualche nozione più approfondita nell’articolo “Illuminotecnica e impianti luminosi”. Ogni punto luce ha la sua importanza e una sua funzione specifica per completare l’arredo e garantire la giusta funzionalità.

Una nuova camera da spazi aperti della casa

Il cambiamento potrebbe riguardare anche la destinazione d’uso degli spazi aperti di casa, come una terrazza o una veranda che possano essere chiuse per formare un ambiente aggiuntivo. In questi casi naturalmente andranno rispettate le normative vigenti sull’ampliamento volumetrico dell’edificio ed espletate le pratiche necessarie per poter eseguire gli interventi.

Infine, si possono, ad esempio, utilizzare anche soluzioni con ampie vetrate cercando di sfruttare al massimo la luce e la vista verso l’esterno.


La nostra impresa edile a Cagliari è pronta a guidarti nella creazione di nuovi spazi in casa, adattati alle tue nuove abitudini. Specializzati nella costruzione, ristrutturazione, ampliamento e manutenzione di case a Cagliari, offriamo soluzioni su misura per rispondere alle tue esigenze di spazio e funzionalità.

La nostra esperienza nell’impresa di costruzione e ristrutturazione ci consente di trasformare la tua casa in uno spazio che si adatta al tuo stile di vita in evoluzione. Che tu abbia bisogno di creare un ufficio domestico, uno spazio per il fitness o una zona relax, siamo in grado di realizzare le tue idee, garantendo un risultato di qualità e duraturo nel tempo.

I nostri servizi includono anche l’installazione di impianti interni e la domotica, per rendere la tua casa a Cagliari all’avanguardia dal punto di vista tecnologico e confortevole. Siamo inoltre disponibili per la manutenzione regolare della tua casa, per mantenerla sempre in ottime condizioni.

Affidati alla nostra impresa edile a Cagliari per creare nuovi spazi nella tua casa, adattati alle tue nuove abitudini. Contattaci oggi stesso per iniziare il tuo progetto di trasformazione e goditi una casa che si adatta perfettamente al tuo stile di vita in continua evoluzione.

Illuminotecnica e impianti luminosi

Quando nell’allestimento di un ambiente si punta alla cura dei dettagli, è importante considerare che tutto venga illuminato adeguatamente e in modo corretto. L’illuminazione non basata su corretti criteri di progettazione può far risultare meno interessante un ambiente anche molto curato. La luce e gli effetti che può creare, sono centrali per ottenere la giusta valorizzazione e funzionalità degli ambienti considerati.

In un progetto d’interni, per ottenere una corretta illuminazione curata nei minimi dettagli per ciascun ambiente, è necessario considerare gli elementi tecnici, operativi ed estetici suggeriti dalla disciplina dell’illuminotecnica.

Di cosa si occupa l’illuminotecnica?

La disciplina tecnico-scientifica dell’illuminotecnica prende in considerazione l’interazione della luce solare e di quella artificiale, studiando e progettando il modo ottimale per utilizzarle al meglio all’interno dei luoghi in cui si svolgono le attività umane, siano essi abitazioni o ambienti destinati al lavoro (come uffici o laboratori). Quando, poi, si devono scegliere gli impianti luminosi più idonei ad illuminare ambienti particolari con caratteristiche specifiche, è necessario conoscere bene l’illuminotecnica, in modo da poter considerare quanto segue:

  • stabilire la posizione dove collocare gli apparecchi luminosi;
  • capire la temperatura di colore da scegliere per gli ambienti;
  • definire l’intensità luminosa adeguata di ogni singolo ambiente della casa.

Pertanto, per realizzare un buon impianto luminoso, vanno presi in considerazione almeno i seguenti elementi:

  • quantità di luce
  • potenza
  • colore della sorgente luminosa.

I lux e i lumen: cosa sono?

Esistono due grandezze fotometriche fondamentali che vanno considerate per definire quale sorgente luminosa sia più adeguata per un determinato ambiente domestico o lavorativo: i lux e i lumen

Ciascuna delle due grandezze serve per misurare la luminosità.

Il lux (lx) è l’unità di misura dell’illuminamento. Si tratta del valore che indica la quantità di luce su una determinata superficie e quindi riguarda l’area illuminata dalla sorgente.

Il lumen (lm) invece è l’unità di misura del flusso luminoso. Indica la potenza luminosa di una sorgente e perciò esprime la quantità di luce emessa. In sostanza più alto è il valore in lumen più elevata è la luce emessa da una lampadina.

In illuminotecnica, un altro fattore da tenere in considerazione è la temperatura di colore che si usa per quantificare la tonalità della luce che si misura in kelvin (K) e ci permette di poter scegliere il colore della luce artificiale.

  • Luce calda dalla piacevole sensazione di accoglienza. Luce con valori compresi tra i 2000 e i 3000 K.
  • Luce neutra, dal colore bianco puro come la luce del sole con valori tra i 3000 e i 4000 K. Favorisce la percezione dei colori in modo naturale.
  • Luce fredda di colore bianco con riflessi della tonalità del blu. I valori di questa luce sono compresi tra i 4000 e i 7000 K. Si tratta della fonte più luminosa, meno confortevole di quella calda ma ottima per gli ambienti tecnici e di lavoro.

Quanti lux possono essere necessari?

Diversi fattori concorrono a definire la quantità di luce necessaria in un ambiente, come ad esempio i seguenti:

  • Attività – il tipo di attività da svolgere nella stanza;
  • Atmosfera – il tipo di atmosfera che si vuole creare in quell’ambiente;
  • Superficie – l’estensione in mq dell’ambiente da illuminare.

Inoltre, a seconda della destinazione d’uso di uno specifico ambiente, la progettazione dell’apparato di illuminazione dovrà considerare i parametri di riferimento più adeguati. Ecco di seguito un esempio di valori consigliati per i locali di un’abitazione in relazione ai mq.

In genere si segnalano altri tre criteri di base da prendere in considerazione per stabilire le disposizioni e le caratteristiche delle fonti luminose:

  • colore della luce;
  • tipo di ambiente da creare;
  • ripartizione dell’illuminazione in quell’ambiente specifico.

Un esempio relativo ai valori riportati in tabella:

Se si desidera ottenere un’illuminazione intima per un salone o una camera da letto, il valore d’illuminamento è compreso tra i 25 ai 60 lux per una luce diffusa di tonalità calda. Le lampade da 450 lm, a due lumi, posti sui comodini di una camera da letto di 15 mq restituiscono questo tipo di atmosfera:

450 lm X 2 = 900 lm       900 lm / 15 m2 = 60 lx

Ambienti e attività Illuminamento Temperatura di colore
Luce ambiente in soggiorno 100 – 200 lux 2500 – 3500 K
Zona pranzo 500 – 700 lux 2500 – 3500 K
Luce ambiente in cucina 200 – 250 lux 2500 – 3500 K
Zone lavoro in cucina 300 – 500 lux 2500 – 3500 K
Luce di atmosfera relax e TV in soggiorno e camera da letto 25 – 60 lux 2300 – 2700 K
Luce ambiente in camera da letto 100 – 150 lux 2500 – 3500 K
Specchi e armadi 200 – 400 lux 3500 – 4500 K
Luce ambiente in cameretta 100 – 200 lux 2500 – 3000 K
Luce per la lettura 300 – 750 lux 3500 – 4500 K
Luce scrivania 100 – 200 lux 3500 – 4500 K
Servizi igienici e lavanderie 100 – 200 lux 2500 – 3000 K
Zona specchio e lavabo del bagno 400 – 500 lux 3500 – 4500 K
Ingresso e scale interne 100 – 150 lux 2500 – 3000 K
Corridoi, disimpegni garage, cantine e soffitte 50 – 100 lux 2500 – 3000 K
Uffici e ambienti di lavoro 300 – 400 lux 4500 – 6000 K

Il cono luce e il fascio luminoso.

Stabilite le grandezze fotometriche, è bene definire un altro fattore da considerare per la corretta installazione dei corpi illuminanti: il cono luce della sorgente luminosa che sarà utilizzata.

Il fascio luminoso determina il cono di luce di una lampada. Si misura in gradi e può variare da un angolo di soli 10° fino ad arrivare a 120°.

L’uso del fascio luminoso adeguato è importante per le finalità di utilizzo. Ad esempio, per illuminare opere d’arte o per valorizzare punti specifici, si possono utilizzare illuminazioni spot che hanno un fascio con un angolo di 10°. I fasci luminosi degli ambienti domestici sono compresi tra i 24° e i 40° mentre per gli ambienti pubblici e di lavoro si utilizza un’illuminazione omogenea con fasci luminosi superiori ai 60°.

Il fascio luminoso da 10° concentra in un punto tutta la luce, che risulterà più intensa rispetto alle soluzioni con un’apertura più ampia. Questo tipo di luce è comunemente usata per illuminazioni spot.

Un fascio luminoso compreso tra 24° e 40° offre un’illuminazione diffusa utile negli ambienti domestici. Invece, fasci luminosi superiori a 60° sono indicati per l’illuminazione omogenea e diffusa di aree pubbliche e uffici.


La nostra impresa edile a Cagliari è specializzata nella costruzione, ristrutturazione, ampliamento e manutenzione di case a Cagliari e in tutta la Sardegna. Siamo esperti nel campo dell’illuminotecnica e degli impianti luminosi, offrendo soluzioni innovative per creare ambienti luminosi e accoglienti.

La nostra squadra di professionisti qualificati si occupa di progettare e installare impianti interni e sistemi di illuminazione personalizzati, utilizzando tecnologie all’avanguardia e materiali di alta qualità. La domotica è parte integrante dei nostri servizi, consentendoti di controllare l’illuminazione e gli impianti luminosi con facilità e efficienza.

Siamo pronti a supportarti nella scelta e nell’installazione di luci, faretti, lampade e soluzioni di illuminazione per interni ed esterni, garantendo un’atmosfera unica e confortevole nella tua casa a Cagliari. Inoltre, offriamo servizi di manutenzione per preservare nel tempo l’efficienza e la durata dei tuoi impianti luminosi.

Scegli la nostra impresa edile a Cagliari per avere a disposizione competenza, professionalità e un’attenzione particolare all’illuminazione dei tuoi spazi abitativi. Contattaci oggi stesso e trasforma la tua casa in un ambiente luminoso e accogliente, grazie alla nostra esperienza nell’illuminotecnica e negli impianti luminosi.

Ristrutturazioni a distanza

In questo ultimo anno tutti i settori produttivi hanno dovuto fare i conti con i cambiamenti intervenuti in tutto il mondo a causa della pandemia. Questi cambiamenti hanno imposto nuovi modi di rapportarsi e di lavorare, cosa resa possibile dallo sviluppo tecnologico nel settore dei sistemi di comunicazione a distanza.

Il progresso tecnico e scientifico ci ha insegnato che, di fronte ad un problema, è necessario non stare fermi ma impegnarsi a reagire, per trovare nuove soluzioni. Questo è avvenuto nei rapporti sociali e anche nel mondo della scuola, nel quale gli studenti si sono trovati a seguire le lezioni da casa in modalità DAD (didattica a distanza).

Noi di TIELLE Costruzioni & Ristrutturazioni facciamo del servizio “chiavi in mano” un nostro importante punto di forza, e, in questo caso, abbiamo dovuto affrontare una situazione insolita in cui i nostri clienti si sono trovati bloccati nel loro paese di residenza e lontani dalla casa da ristrutturare, per la quale avevano affidato a noi i lavori. Si trattava di una giovane coppia con l’esigenza di ristrutturare un appartamento nel centro di Cagliari.

Il lavoro ha avuto inizio con la prima consulenza e il sopralluogo per la valutazione delle opere da svolgere, in modo da poter avviare le progettazioni sulla base delle richieste dei committenti. Nel frattempo, questa coppia per motivi di lavoro si era dovuta spostare a Lugano, in Svizzera. Al sopraggiungere della pandemia, il primo lockdown ha bloccato i due giovani nel territorio elvetico. I lavori di progettazione nel frattempo procedevano speditamente. A questo punto, attraverso la videoconferenza, abbiamo attivato il contatto diretto con i clienti e la modalità on line ha consentito di svolgere la trattativa regolarmente.  Sono state così realizzate e completate due proposte di progetto, presentandole attraverso i dispositivi elettronici, con la stessa operatività e concretezza che ci sarebbe stata se gli incontri si fossero svolti in presenza presso il nostro ufficio.

Dalla progettazione alla ristrutturazione

I progetti ultimati sono stati poi spediti ai clienti che hanno potuto scegliere quello rispondente maggiormente ai loro gusti e alle loro necessità. La fase successiva è stata quella di fare insieme le verifiche e gli approfondimenti per definire il progetto finale. La stima dei costi da sostenere è avvenuta con la realizzazione del computo metrico e del preventivo inviati e spiegati nei minimi particolari attraverso le videoconferenze. A questo punto si è potuto anche procedere all’invio e alla firma del contratto, dando finalmente inizio ai lavori e a tutte le successive fasi operative.

Le procedure osservate sono le stesse di ogni progetto chiavi in mano, ma in questo caso gli incontri con i clienti e lo scambio di informazioni e documentazione sono avvenuti in remoto via internet. Allo stesso modo, i sopralluoghi successivi, che non potevano avvalersi della presenza fisica dei committenti, si sono potuti realizzare con l’ausilio di filmati, foto e riunioni in diretta con videoconferenza dal cantiere. La direzione dei lavori, in questo caso, ha dovuto coordinare non solo i lavori nel cantiere, la gestione dei fornitori e i tempi di consegna, ma anche il continuo contatto on line con i clienti, per un loro costante e diretto coinvolgimento sulle fasi di avanzamento della ristrutturazione e sulle decisioni necessarie per procedere con i lavori.

In questo modo Tielle Costruzioni & Ristrutturazioni gestisce un canale diretto tra impresa e cliente, avvalendosi di videochiamate in tempo reale attraverso computer, iPad e smartphone, utilizzando quindi strumenti alla portata di chiunque e gestibili in qualsiasi momento, anche attraverso il regolare invio di fotografie e filmati che illustrano l’andamento dei lavori e lo stato dell’arte sempre aggiornato. I sopralluoghi diventano virtuali anziché in presenza e gli appuntamenti in ufficio o presso l’abitazione da ristrutturare avvengono regolarmente e comodamente con i collegamenti in diretta streaming.

Rispettando una precisa tempistica di lavorazione, garantendo le consulenze, le scelte e le decisioni con il costante aggiornamento fatto di foto, di video e spesso anche di videochiamate, abbiamo potuto procedere con i lavori, realizzandoli come da progetto. I clienti hanno partecipato e verificato ogni fase: pavimenti, porte, finestre, sanitari, accessori del bagno, minuterie, rivestimenti, condizionatori, mobili su misura, cucina, bagno, camera da letto, tutto è stato concordato nei dettagli, eliminando il possibile disagio dovuto alla distanza, e garantendo la presenza nelle decisioni definitive che hanno condotto alla corretta esecuzione dei lavori.

Le soddisfazioni che riducono le distanze

Il risultato finale, frutto di una grande sinergia tra cliente ed impresa, non è rappresentato solamente dall’aver realizzato il progetto nel rispetto dei tempi, dei budget, del design e delle funzionalità previste, ma anche dall’essere riusciti a farlo rimanendo costantemente connessi con i proprietari, azzerando di fatto i km di distanza che separano la Svizzera dalla Sardegna e garantendo un lavoro completo e “chiavi in mano”.

Ricevere i loro messaggi di gradimento e i loro complimenti per aver annullato le distanze riuscendo a garantire un lavoro pienamente soddisfacente, è per noi una ricompensa di immenso valore ed è anche la conferma che l’innovazione, la competenza e la creatività, se ben gestite, sono centrali per la crescita delle aziende.


Se avete un immobile da costruire o una ristrutturazione da fare, ma voi, per vari motivi, non potete occuparvi di seguire i lavori e la burocrazia necessaria perché vi trovate in altre zone geografiche, potete richiederci tranquillamente un appuntamento, anche senza dovervi spostare fisicamente da casa. Saremo lieti di poter valutare le vostre esigenze e offrirvi le soluzioni più adeguate per realizzarle.


La nostra impresa edile a Cagliari offre servizi completi di ristrutturazione, costruzione, ampliamento e manutenzione di case a Cagliari e in tutta la Sardegna. Siamo specializzati nell’utilizzo di tecnologie innovative, compresi gli impianti interni e la domotica, per offrire soluzioni su misura che incontrino le esigenze dei nostri clienti.

La ristrutturazione a distanza è diventata una realtà grazie alle moderne tecnologie di comunicazione. Grazie a videoconferenze, scambio di documenti online e visite virtuali, possiamo fornire un servizio completo di consulenza e gestione dei progetti, anche a distanza. Ciò consente ai nostri clienti di partecipare attivamente al processo decisionale, monitorare i progressi dei lavori e apportare eventuali modifiche.

Siamo orgogliosi di offrire una vasta gamma di servizi, compresa la costruzione di nuove case, l’ampliamento degli spazi abitativi e l’installazione di impianti interni avanzati. La nostra competenza nella domotica ci permette di creare ambienti intelligenti e interconnessi, in cui è possibile controllare l’illuminazione, la climatizzazione e la sicurezza della casa tramite dispositivi digitali.

La nostra impresa edile a Cagliari si impegna a garantire la massima qualità e professionalità in ogni progetto. Siamo pronti a soddisfare le tue esigenze di ristrutturazione a distanza, offrendo soluzioni su misura, consulenza personalizzata e un’attenzione costante ai dettagli. Contattaci oggi stesso per trasformare la tua casa a Cagliari in uno spazio moderno, funzionale e confortevole.

Quando ristrutturare e quando costruire? Qual’è il momento migliore?

Uno degli aspetti che vanno presi in considerazione quando si deve procedere ad una ristrutturazione è quello di valutare quale sia il periodo migliore per poter affrontare e avviare i lavori. A volte questo è un aspetto che viene sottovalutato, mentre, in realtà, anche dovendo realizzare piccole attività o interventi semplici, si potrebbero incontrare alcune difficoltà aggiuntive legate al momento dell’anno in cui si decide di realizzare i lavori (considerando anche che, in alcuni casi, si è addirittura costretti dalle circostanze ad agire in tempi forzati).
Ci sono periodi e stagioni in cui i lavori importanti di ristrutturazione possono essere facilitati dalle buone temperature e dalle condizioni meteorologiche favorevoli, e questo, che può sembrare un elemento trascurabile, spesso più diventare, invece, un fattore determinante.
Intuitivamente i mesi caldi e asciutti, con la luce solare che ci accompagna per più ore, sono i periodi migliori per affrontare i lavori in modo più agevole e con tempi più rapidi. Sfruttare maggiormente le stagioni più miti amplia le possibilità di svolgere attività all’aperto, senza gli ostacoli dovuti alle intemperie o alle temperature molto basse. Oltre ai vantaggi di ordine pratico, ci sono anche implicazioni importanti di ordine tecnico, legate alle tipologie di lavorazioni e alle caratteristiche dei materiali da trattare.
Le buone condizioni climatiche consentono, qualora ci siano, di disporre degli spazi esterni, come giardini o balconi, per riporre i materiali, effettuare lavorazioni oppure stoccare attrezzature o altro, senza ingombrare gli ambienti interni interessati dai lavori di ristrutturazione.

Il periodo giusto e i fattori di mercato

Oltre agli aspetti legati al meteo è interessante considerare alcuni altri elementi relativi ai cicli di mercato del settore. Periodi come quelli compresi tra marzo e giugno vengono spesso presi in considerazione anche da chi deve ristrutturare una seconda casa di villeggiatura, al mare o in montagna, che dovrà essere operativa per la stagione estiva. Questo a volte può creare un eccesso di domanda, intasando la programmazione dei lavori per le imprese e magari determinando anche un aumento dei costi di realizzazione.

Di contro, la stagione più fredda potrebbe essere un periodo meno impegnativo per i costruttori e di conseguenza tempistiche e condizioni potrebbero essere diversi.

Praticità e logistica

Il bel tempo crea condizioni favorevoli per i lavori di manutenzione e di ristrutturazione come, ad esempio, il rifacimento di una facciata, di un tetto o la sostituzione di porte e finestre esterne. Con le temperature fredde e rigide è più complicato effettuare lavori del genere perché non sarebbe agevole soggiornare all’interno dell’abitazione durante il periodo interessato.

Nei mesi da marzo a ottobre è funzionale rifare una tinteggiatura interna o esterna, considerato che le pitture possono asciugare più velocemente consentendo di accelerare i tempi di realizzazione.

Agosto è un mese particolare, in genere molto caldo e dedicato alle vacanze: come per gli altri mesi caldi potrebbe non essere il periodo opportuno per i lavori di ristrutturazione di una mansarda. Il caldo può ridurre l’efficienza, quando si devono svolgere lavori di fatica; pertanto vanno organizzati bene gli orari e le tempistiche necessarie.

Infine, per chiudere questa breve carrellata, la primavera può essere un periodo in cui sfruttare anche il fatto che l’abitazione interessata dai lavori possa rimanere più libera dagli occupanti in concomitanza delle attività scolastiche e lavorative.

La variabile burocratica

Oltre ai fattori climatici vi sono altri elementi importanti che intervengono a condizionare la programmazione dei tempi di realizzazione per un lavoro di costruzione, di ampliamento o di ristrutturazione di una casa o di un appartamento. È necessario, infatti, considerare le regolamentazioni, i vincoli amministrativi e le disposizioni dei Comuni nei cui territori ricadono le strutture oggetto dei lavori.
Una buona programmazione deve contemplare l’espletamento di tutti i passaggi burocratici previsti per il caso, e queste procedure andranno impostate e seguite in maniera scrupolosa dalla direzione dei lavori e dall’impresa incaricata di eseguirli. Per questo è necessario considerare anche i tempi della pubblica amministrazione che spesso diventano vincolanti e, se non previsti correttamente, possono diventare addirittura di impedimento. Sapersi relazionare con le pubbliche amministrazioni e gestire le tempistiche imposte dagli iter burocratici diventa quindi fondamentale per una corretta programmazione. E, anche in questo caso, non andrebbero sottovalutati aspetti organizzativi quali le chiusure o il rallentamento dei tempi di lavorazione delle pratiche in molti uffici pubblici durante il periodo estivo o in coincidenza di festività ed eventi, fattori che potrebbero ostacolare l’ottenimento delle autorizzazioni e dei permessi necessari.

La variabile burocratica

Oltre ai fattori climatici vi sono altri elementi importanti che intervengono a condizionare la programmazione dei tempi di realizzazione per un lavoro di costruzione, di ampliamento o di ristrutturazione di una casa o di un appartamento. È necessario, infatti, considerare le regolamentazioni, i vincoli amministrativi e le disposizioni dei Comuni nei cui territori ricadono le strutture oggetto dei lavori.
Una buona programmazione deve contemplare l’espletamento di tutti i passaggi burocratici previsti per il caso, e queste procedure andranno impostate e seguite in maniera scrupolosa dalla direzione dei lavori e dall’impresa incaricata di eseguirli. Per questo è necessario considerare anche i tempi della pubblica amministrazione che spesso diventano vincolanti e, se non previsti correttamente, possono diventare addirittura di impedimento. Sapersi relazionare con le pubbliche amministrazioni e gestire le tempistiche imposte dagli iter burocratici diventa quindi fondamentale per una corretta programmazione. E, anche in questo caso, non andrebbero sottovalutati aspetti organizzativi quali le chiusure o il rallentamento dei tempi di lavorazione delle pratiche in molti uffici pubblici durante il periodo estivo o in coincidenza di festività ed eventi, fattori che potrebbero ostacolare l’ottenimento delle autorizzazioni e dei permessi necessari.

Programmare per tempo e considerare i vari fattori

Come abbiamo visto la scelta del periodo giusto per ristrutturare, per eseguire ampliamenti o per fare manutenzioni alla propria casa, dipende non solo dalla stagione dell’anno ma anche da un insieme di altri fattori che a volte vengono trascurati. Il nostro suggerimento è innanzi tutto di affidarvi a ditte serie, preparate e specializzate e di programmare e concordare con cura il periodo in cui sarete più disponibili e comodi per seguire i lavori in oggetto e sicuri dei poterli iniziare e terminare nei tempi ragionevolmente previsti.


Se stai cercando un’impresa edile a Cagliari per la ristrutturazione, la costruzione, l’ampliamento o la manutenzione della tua casa in Sardegna, sei nel posto giusto. Siamo specializzati in tutti questi servizi, offrendo soluzioni su misura per soddisfare le tue esigenze.

La ristrutturazione casa è una scelta ottima per trasformare e valorizzare il tuo immobile esistente, mentre la costruzione casa ti consente di realizzare la casa dei tuoi sogni da zero. L’ampliamento casa ti offre la possibilità di espandere gli spazi abitativi per adattarli alle tue nuove esigenze.

I nostri servizi includono anche gli impianti interni e la domotica, che ti permettono di rendere la tua casa più efficiente dal punto di vista energetico e tecnologicamente avanzata.

Siamo pronti a supportarti in ogni fase del processo, dalla progettazione all’esecuzione, garantendo la massima qualità e professionalità. Scegliere il momento migliore per ristrutturare o costruire dipende dalle tue necessità e dalle condizioni del mercato immobiliare.

Affidati alla nostra impresa edile a Cagliari per trasformare la tua casa secondo i tuoi desideri e ottenere risultati eccellenti. Contattaci oggi stesso per una consulenza gratuita e scopri come possiamo aiutarti a realizzare i tuoi progetti abitativi in Sardegna.

Soluzioni chiavi in mano: quali sono i vantaggi

Quando si deve costruire casa o eseguire una ristrutturazione ci si chiede se sia più conveniente fare tutto in autonomia, contattando e gestendo i vari operatori, professionisti e tecnici che devono intervenire, oppure se sia meglio rivolgersi ad imprese ben strutturate che possano fornire soluzioni complete chiavi in mano.

La seconda opzione è la strada che noi proponiamo e in questo articolo vogliamo fornirvi alcune riflessioni che possono essere utili nella selezione dell’impresa giusta.

Elementi da considerare per un servizio completo

Nel considerare una soluzione “chiavi in mano” è bene tener presente che gli elementi in questione sono di diversa natura, e non riguardano solo l’esecuzione dei lavori.

Prima di arrivare all’esecuzione dei lavori è necessaria un’attenta progettazione preliminare, alla quale deve seguire un programma di realizzazione con tempistiche e condizioni ben definite. Inoltre è importante che si verifichino i budget disponibili, che possono essere incrementati attraverso una consulenza finanziaria professionale che le imprese bene organizzate possono offrire.

Nella fase di realizzazione, invece, sono fondamentali i servizi che l’impresa può garantire nell’assistenza alla scelta dei materiali, la loro fornitura (trasporto presso il cantiere, approvvigionamento ai piani) e posa in opera, con garanzie di smaltimento degli sfridi di lavorazione dei materiali pesanti nonché degli imballaggi ingombranti (che devono seguire una stringente normativa per il corretto smaltimento).

Infine, ma non meno importante, la garanzia di avere un unico interlocutore e referente sia per le fasi di lavorazione e sia per l’esecuzione dei pagamenti previsti dagli stati di avanzamento.

Analizziamo ora alcune delle fasi che abbiamo menzionato, cominciando dalla progettazione e quantificazione dei lavori da eseguire.

La definizione e l’entità dei lavori da sostenere

Prima ancora di avviare qualsiasi tipo di intervento da parte delle imprese edili sarà necessario capire l’entità dei lavori previsti e fare una valutazione di ogni singola voce che definirà il quadro dettagliato delle opere da realizzare e delle spese. Questo è solitamente compito del tecnico incaricato, che si occuperà di redigere un basilare documento chiamato ‘computo metrico’ che serve anche per regolare i rapporti tra tutti i soggetti coinvolti nella costruzione o nella ristrutturazione dell’abitazione ovvero il progettista, il committente e l’impresario.

Computo metrico estimativo: cos’è e a cosa serve

La quantificazione degli interventi e delle lavorazioni necessarie viene fatta da un tecnico che analizzerà il progetto sviluppato sia che si tratti di nuova costruzione, di ristrutturazione o di manutenzione dell’immobile. Questo elenco quantificato, il computo metrico, permette di avere un indice dettagliato e descrittivo dei lavori da eseguire e di stimarne i costi. Ogni voce del computo verrà quantificata riportando le misurazioni effettive (m, mq, mc, ecc.) e il rispettivo costo unitario (€/m, €/mq, €/mc, ecc.). Moltiplicando la misurazione effettiva con il costo unitario si ottiene il costo parziale della singola lavorazione. Il costo totale dell’intervento (costruzione, ristrutturazione o manutenzione) si otterrà dalla sommatoria dei costi parziali delle singole lavorazioni.

La modalità classica “fai da te” prevede quindi prima di tutto la selezione di un tecnico che dovrà occuparsi di realizzare il progetto e di redigere il computo metrico estimativo; anche la scelta del tecnico andrà fatta con cura, magari confrontando diverse proposte per la progettazione e relative spese. A questo si dovrà aggiungere la scelta di chi dovrà eseguire i lavori, i fornitori da cui acquistare i materiali necessari, i tecnici e le diverse figure che dovranno intervenire nelle varie fasi di realizzazione ed installazione (muratura, idraulica, elettrica, impiantistica per riscaldamento, porte e infissi, ecc). Inoltre ci si dovrà occupare di tutte le pratiche burocratiche e finanziarie necessarie.

È facile intuire che la possibilità di rivolgersi ad una impresa organizzata che offra la soluzione “chiavi in mano” corrisponde ad un notevole risparmio di tempo. L’impresa si occuperà di tutto il necessario per la costruzione, la ristrutturazione o la manutenzione, proponendo una soluzione immediata alle numerose incombenze che altrimenti andrebbero espletate dal committente.

Alcuni altri vantaggi sono:

  • Budget definito e concordato, senza “sorprese” e variazioni successive in corso d’opera non concordate;
  • Affiancamento nella scelta e selezione dei materiali migliori e più indicati;
  • Gestione della burocrazia a carico dell’impresa.

Le fasi di lavorazione nella soluzione chiavi in mano

Affidandosi all’impresa con la soluzione “chiavi in mano”, il committente avrà un unico interlocutore che coordinerà tutte le parti coinvolte, riducendo così i grattacapi, gli sprechi di tempo e di denaro.

Una volta scelta l’impresa a cui affidarsi le fasi di lavorazione saranno:

  • Sopralluogo e analisi degli interventi da eseguire
  • Progettazione e studio delle opere
  • Elaborazione computo metrico estimativo – stima dei lavori
  • Proposte e scelte dei materiali di capitolato (pavimenti, rivestimenti, sanitari, porte, infissi ecc.)
  • Definizione contratto d’appalto
  • Inizio lavori
  • Consegna dei lavori nei tempi e nelle modalità concordate

I vantaggi di una squadra affiatata

Uno dei grandi vantaggi che si hanno con la soluzione chiavi in mano è quello di poter far lavorare una squadra consolidata, composta da persone abituate a lavorare insieme e in sinergia. Tutto questo consente di garantire anche un lavoro orientato alla qualità.

Valutare correttamente i diversi preventivi

Prima di affidare la costruzione o la ristrutturazione di casa vostra ad un’impresa con la soluzione “chiavi in mano”, il nostro consiglio è di contattare diverse ditte (massimo 3 per evitare confusione) per valutare le diverse offerte, ma cercando di farlo davvero a parità di condizioni proposte.

Il confronto, infatti, non è mai un’operazione semplice o da sottovalutare. Ogni impresa edile dovrà basare la propria offerta per la realizzazione dei lavori, partendo da un identico computo metrico, quello redatto dopo il sopralluogo dai tecnici. Pertanto, la valutazione delle fasi di lavorazione e dei costi dovrà essere vincolata ai parametri di riferimento, e non riferita a stime soggettive o approssimative che non consentano una corretta ed adeguata comparazione.

Oltre agli aspetti quantitativi andranno possibilmente valutati anche alcuni parametri qualitativi come:

  • Professionalità e serietà dell’interlocutore di riferimento
  • Esperienza e competenza
  • Struttura e organizzazione dell’impresa
  • Consulenza finanziaria
  • Lavori eseguiti in precedenza, qualità e garanzie sulle lavorazioni e sui materiali
  • Professionalità e competenza nella formulazione di soluzioni e programmazione dei tempi di realizzazione
  • Pulizia, smaltimento materiale e imballaggi ed assistenza post vendita

La scelta dell’impresa giusta è molto importante per poter ottenere un lavoro a regola d’arte e per evitare successivi ulteriori interventi con aggravio di costi.

Infine, l’importanza di ottenere delle buone condizioni economiche non deve far sottovalutare le insidie che possono celarsi dietro a proposte con prezzi troppo bassi o fuori dal mercato. A volte questo può significare scarsa qualità e imperizia, oppure nascondere incognite e insidie non valutate in fase progettuale che potrebbero manifestarsi a lavori già avviati e comportare imprevisti aggravi di costi successivi, difficilmente evitabili a cantiere già avviato.

TIELLE Costruzioni & Ristrutturazioni è a vostra disposizione per ascoltare e accogliere le vostre esigenze.


Se stai cercando un’impresa edile a Cagliari per la costruzione, ristrutturazione, ampliamento o manutenzione della tua casa in Sardegna, siamo qui per offrirti soluzioni chiavi in mano. La nostra impresa edile con sede a Cagliari è specializzata in tutti questi servizi, garantendo risultati di alta qualità e soddisfazione dei clienti.

Con la nostra esperienza e competenza, gestiamo l’intero processo, dal progetto alla consegna finale, fornendo un servizio completo e professionale. Siamo in grado di occuparci di tutte le fasi, compresa la realizzazione degli impianti interni e la domotica, per rendere la tua casa moderna e funzionale.

I vantaggi delle soluzioni chiavi in mano sono molteplici. Con un unico punto di contatto, potrai evitare lo stress di coordinare diversi fornitori e professionisti, risparmiando tempo e denaro. Garantiamo un’efficace pianificazione, gestione dei tempi e una supervisione costante per assicurarti il risultato desiderato.

Affidati alla nostra impresa edile a Cagliari per ottenere soluzioni personalizzate e convenienti per la tua casa. Contattaci oggi stesso per discutere le tue esigenze e iniziare il tuo progetto abitativo in Sardegna.

Qual è la differenza tra ‘manutenzioni’ e ‘ristrutturazioni’?

In questo articolo vogliamo chiarire le differenze tra manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria e ristrutturazione. Per capire meglio questi concetti faremo riferimento al TESTO UNICO DELL’EDILIZIA che ha una precisa definizione degli interventi edilizi.

MANUTENZIONE ORDINARIA

Per “interventi di manutenzione ordinaria”  si intendono tutti quegli interventi che riguardano opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza impianti tecnologici esistenti.

Per “finiture” si intendono quelle parti di un elemento strutturale o tecnologico sostituibili e rinnovabili senza sostituire l’intero elemento strutturale o tecnologico.

Per “integrazione di impianti tecnologici esistenti” si intende l’ammodernamento di impianti esistenti e/o l’aggiunta di componenti tecnologiche in impianti esistenti.

PER GLI INTERNI sono considerate quali opere di manutenzione ordinaria:

  • Rifacimento delle pavimentazioni interne e delle relative opere di finitura e conservazione;
  • Riparazione di impianti per servizi accessori (impianto idraulico, impianto per lo smaltimento delle acque bianche e nere);
  • Riparazioni di impianto elettrico.
  • Opere necessarie a mantenere in efficienza e ad adeguare gli impianti tecnologici esistenti alle normali esigenze di esercizio.
  • Sostituzione e/o aggiunta di nuovi apparecchi igienico-sanitari in bagni esistenti;
  • Riparazione e/o rifacimento degli intonaci, dei rivestimenti e delle tinteggiature;
  • Riparazione e/o rifacimento degli infissi e dei serramenti senza alterarne le caratteristiche quali sagoma, colori, disegno e dimensioni delle parti apribili e trasparenti;
  • Realizzazione di controsoffitti.

PER GLI ESTERNI sono considerate quali opere di manutenzione ordinaria:

  • Rifacimento rivestimenti e tinteggiature di prospetti esterni senza modifiche dei preesistenti oggetti, ornamenti, materiali e colori;
  • Rifacimento pavimentazioni esterne e manti di copertura senza modifiche dei materiali;
  • Sostituzione tegole e altre parti accessorie deteriorate per smaltimento delle acque, rinnovo delle impermeabilizzazioni;
  • Riparazioni balconi e terrazze e relative pavimentazioni;
  • Riparazione recinzioni;
  • Riparazione e sostituzione delle grondaie, dei pluviali e dei comignoli.

L’esecuzione delle opere avviene sotto la personale responsabilità del proprietario o di chi ha titolo alla loro esecuzione, sia per quanto riguarda la classificazione delle opere stesse come di manutenzione ordinaria, sia per quanto riguarda il rispetto delle disposizioni del regolamento edilizio nonché delle disposizioni che disciplinano la materia sotto profili specifici quali quelli igienico sanitario, di prevenzione incendi e di sicurezza.

 

MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Per “interventi di manutenzione straordinaria”, si intendono le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino la volumetria complessiva degli edifici e non comportino modifiche delle destinazioni di uso. Nell’ambito degli interventi di manutenzione straordinaria sono ricompresi anche quelli consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l’originaria destinazione d’uso;

PER GLI INTERNI alcuni esempi di manutenzione straordinaria sono:

  • Consolidamento delle strutture portanti interne e dei solai;
  • Realizzazione e rifacimento completo dei servizi igienici;
  • Rifacimento di scale e rampe;
  • Sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso;
  • Rifacimento di collegamenti verticali interni a una singola unità immobiliare;
  • Dotazione di nuovi impianti;
  • La demolizione e ricostruzione di pareti divisorie con modifica dello schema distributivo, ma senza alterare superfici, volumi e destinazione d’uso;

PER GLI ESTERNI alcuni esempi di manutenzione straordinaria sono:

  • Installazione di ascensori e scale di sicurezza;
  • Interventi finalizzati al risparmio energetico ( cappotto esterno, installazione pannelli solari termici per citarne alcuni)
  • Rifacimento di scale e rampe esterne;
  • Recinzione dell’area privata;
  • Consolidamento delle strutture nelle fondazioni o in elevazione;

I lavori di manutenzione straordinaria  necessitano di autorizzazione edilizia occorrerà quindi affidarsi ad un tecnico. Per individuare con esattezza il titolo abilitativo richiesto dal Comune, prima di avviare i lavori è sempre meglio consultare le ulteriori disposizioni contenute nella legge sull’edilizia della propria Regione e nel regolamento edilizio comunale.

RISTRUTTURAZIONI

Alcuni esempi di RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA sono:

  • Demolizione di parti dell’edificio seguita dalla ricostruzione conforme di sagoma e volume;
  • Trasformazione di superfici accessorie (come sottotetti o scantinati) in superfici utili (abitazioni);
  • Cambio di destinazione d’uso;
  • Frazionamento di unità immobiliari;
  • Modifica dei prospetti dell’edificio.

Anche per i lavori di ristrutturazione è necessaria l’autorizzazione edilizia, occorrerà quindi affidarsi ad un tecnico. Per individuare con esattezza il titolo abilitativo richiesto dal Comune, prima di avviare i lavori è sempre meglio consultare le ulteriori disposizioni contenute nella legge sull’edilizia della propria Regione e nel regolamento edilizio comunale.

TIELLE Costruzioni & Ristrutturazioni è a vostra disposizione per ascoltare e accogliere le vostre esigenze.

RICHIEDETE UN APPUNTAMENTO.  Saremo lieti di ricevervi presso il nostro ufficio in Via San Giuliano, 3 a Cagliari e valutare insieme a voi la migliore soluzione “chiavi in mano” per realizzare i vostri progetti.


Se ti stai chiedendo qual è la differenza tra “manutenzioni” e “ristrutturazioni” per la tua casa a Cagliari, abbiamo le risposte per te. Come impresa edile specializzata nella costruzione, ampliamento, ristrutturazione e manutenzione di case in Sardegna, a Cagliari, siamo in grado di fornirti un chiarimento esauriente.

La manutenzione casa si riferisce alle attività periodiche e preventive volte a preservare lo stato e il funzionamento ottimale degli impianti e delle strutture esistenti. Questo può includere riparazioni, sostituzioni e interventi di manutenzione ordinaria per garantire la sicurezza e l’efficienza degli impianti interni, come elettrico, idraulico e riscaldamento.

D’altra parte, la ristrutturazione casa riguarda interventi più ampi che coinvolgono modifiche strutturali, miglioramenti estetici e funzionali, o la trasformazione di ambienti esistenti. Può comprendere lavori di demolizione, ricostruzione, ridistribuzione degli spazi interni, e l’integrazione di tecnologie come la domotica per una casa più intelligente.

La scelta tra manutenzione e ristrutturazione dipende dalle tue esigenze e dagli obiettivi che hai per la tua casa a Cagliari. Siamo qui per offrirti consulenza e servizi professionali per entrambe le opzioni, garantendo risultati di qualità che rispecchino le tue aspettative e necessità specifiche.

Muffa recidiva? È ora di prendere una decisione.

Se stai leggendo il nostro articolo significa che anche tu sei alle prese con un fastidiosissimo problema di muffa nella tua casa.

La proliferazione delle muffe in casa, è un problema abbastanza diffuso e purtroppo di non facile risoluzione.

Ma facciamo un passo indietro, la prima domanda da fare è: cosa sono le muffe?

Le muffe sono delle tipologie di funghi, microrganismi viventi che si riproducono rapidamente, rilasciando spore e batteri nell’aria. Esistono molti tipi di muffe, dalle specie a basso rischio a quelle più tossiche, ma riconoscerle ad occhio nudo è praticamente impossibile. Un ambiente contaminato, peggiora la qualità della vita dei suoi inquilini, arrivando (in casi estremi) a provocare irritazioni agli occhi o alla pelle, aggravando patologie alle vie respiratorie o peggiorando lo stato generale di salute. Inoltre deteriorano le parti interne dell’immobile e le sue finiture, arrivano ad intaccare gli arredi e tutti gli oggetti presenti. Ecco perché è importante eliminarle in maniera rapida e tempestiva.

Vedendo comparire quelle macchie scure sulle vostre pareti sicuramente vi sarete chiesti: quali sono le cause?

La risposta è: la presenza di umidità e condensa.

L’inverno è la stagione dell’anno in cui con maggior frequenza si manifesta questa problema. L’escursione di temperatura tra interno ed esterno aumenta in maniera sensibile, le ore di luce diminuiscono e il fenomeno della condensa aumenta. Proprio questo fenomeno da il via alla comparsa delle muffe: il vapore acqueo presente nell’aria a contatto con le pareti fredde condensa, provocando poi la comparsa delle muffe. Ma oltre a queste cause, vogliamo elencarne qualche altra, altrettanto importanti.

Cattivo isolamento termico – La prima è un cattivo isolamento termico delle parti esterne dell’edificio, che  se non coibentate a dovere,  possono dar luogo a ponti termici e relativi fenomeni di condensa.

Scarso ricambio d’aria – Anche uno scarso ricambio d’aria, una errata gestione del riscaldamento o della ventilazione della casa, l’eccessiva presenza di piante o la pratica di lasciar asciugare la biancheria tra le mura domestiche, sono tutti fattori di rischio, quando si parla di muffe.

A questo punto penserai: esiste qualche accorgimento per prevenire l’insorgere delle muffe?

Sì, esistono dei comportamenti che influiscono in modo positivo sul controllo dell’umidità interna degli ambienti, ma è giusto precisare che sono solo delle forme di precauzione, importanti ma non risolutive del problema.

Ecco alcuni consigli:

  • Evitare di lasciare gli ambienti bui. La luce solare previene il formarsi di muffe.
  • Arieggiare la casa tutti i giorni, soprattutto gli ambienti più umidi come bagno e cucina.
  • Usare in maniera moderata il riscaldamento domestico. Cercate di mantenere una temperatura non troppo elevata, un eccessivo sbalzo termico tra esterno ed interno favorisce il fenomeno della condensa nelle pareti.
  • Rinunciare ad un numero eccessivo di piante in casa. Una presenza smisurata contribuisce all’aumento dell’umidità.
  • Non asciugare i vestiti in casa.
  • Utilizzare una cappa aspirante che scarichi all’esterno i vapori e fumi della cottura.
  • Curare la posizione degli arredi. Questi vanno distanziati ad almeno 5 cm dalle pareti per dare “respiro”.
  • Tinteggiare le pareti di casa con pitture traspiranti.

Rimedi Naturali

Esistono poi una serie di rimedi naturali, soluzioni fai da te o prodotti reperibili facilmente nei supermercati, come la candeggina o la varecchina. Vogliamo però essere onesti, la lista spesso lunghissima di rimedi fai da te o low cost offre delle soluzioni temporanee, non risolutive del problema che, nell’immediato, riescono a far sparire le antipatiche macchie scure delle vostre pareti, ma nel lungo periodo non eliminano la loro ricomparsa e vi costringono a ripetere il trattamento con frequenza. Le soluzioni definitive esistono e anche se maggiormente invasive e costose, sono le uniche in grado di porre la parola fine al vostro problema.

Noi ne consigliamo due:

1. Cappotto termico esterno/interno.

Se la vostra casa non ne possiede uno è arrivato il momento di pensarci. La presenza di un adeguato isolamento termico esterno, ma anche interno, permette di eliminare i cosiddetti ponti termici, legati alla comparsa delle muffe. I ponti termici altro non sono che dei punti in cui si manifestano flussi termici più rapidi rispetto alle parti circostanti, e che provocando un abbassamento di temperatura della superficie interna, incentivano la creazione di condense superficiali e quindi delle muffe. La realizzazione di un cappotto termico è una lavorazione che richiede conoscenze e competenze specifiche, affidatevi quindi a dei professionisti in grado di consigliare la soluzione più adatta al vostro caso. I benefici che potrete trarre dal cappotto termico non riguardano solo la scomparsa delle muffe, ma anche una maggiore efficienza energetica di tutto l’immobile.

2. Pitture termiche e anticondensa

Sono delle particolari pitture, composte di microsfere cave di vetro o ceramica in grado di creare uno spessore isolante sulla parete, rendendola meno soggetta a differenze di temperatura e diminuendo il rischio della comparsa delle muffe. Questa è una soluzione meno invasiva e costosa ma in alcuni casi non è sufficiente. Prima di procedere al ripristino delle la pareti interne occorrerà eseguire un trattamento superficiale . Esistono dei prodotti specifici in grado di uccidere le muffe e disinfestare dalle spore invisibili ad occhio nudo, uno di questi è il biocida. L’utilizzo di questi prodotti è riservato a ditte specializzate ed è necessario saper distinguere quelli giusti.

Hai ancora qualche dubbio? Chiamaci per una consulenza e per avere maggiori info.


Se hai a che fare con la muffa recidiva nella tua casa a Cagliari, è giunto il momento di agire. Come impresa edile specializzata nella ristrutturazione, costruzione e ampliamento di case in Sardegna, a Cagliari, siamo qui per offrirti soluzioni efficaci.

La muffa può essere un problema persistente e dannoso per la tua casa e la tua salute. La sua presenza indica spesso un’elevata umidità o problemi strutturali. Affidandoti alla nostra impresa edile a Cagliari, potrai contare su una vasta esperienza nella gestione di situazioni di muffa e umidità.

La ristrutturazione della casa può prevedere interventi mirati per eliminare la muffa, come la riparazione delle infiltrazioni d’acqua, l’isolamento termico e la ventilazione adeguata. Inoltre, possiamo fornire soluzioni avanzate come impianti interni anti-umidità e sistemi di domotica per il controllo e la gestione efficiente dell’umidità.

Non rimandare più la decisione. Contattaci per una valutazione e una consulenza personalizzata sulla ristrutturazione della tua casa a Cagliari. La tua salute e il benessere della tua abitazione sono importanti, e noi siamo qui per aiutarti a risolvere definitivamente il problema della muffa.

Quanto tempo serve per ristrutturare un bagno?

Tra gli argomenti che maggiormente ci capita di affrontare con i clienti che intendono ristrutturare il proprio bagno vi è quello relativo alle tempistiche di consegna.  Per noi di TIELLE Costruzioni e Ristrutturazioni rispettare i tempi di consegna è importantissimo quindi preferiamo non fare false promesse. Crediamo che per eseguire un lavoro a regola d’arte sia improbabile garantire tempistiche di consegna inferiori a 10 giorni.  Sono almeno  3 i motivi che sostengono la nostra tesi e li elenchiamo di seguito :

1. Essendo uno spazio estremamente ridotto non è possibile lavorare contemporaneamente in più di tre  persone,  inoltre alcune lavorazioni possono essere eseguite al massimo in due;

2. Gran parte dei materiali utilizzati richiedono tempi di asciugatura di almeno 24 ore, per cui può capitare che in un giorno possa essere eseguita una sola lavorazione;

3. Seppure piccolo come ambiente, il bagno necessità di molte lavorazioni che devono essere ben coordinate e molte non possono essere realizzate simultaneamente.

Nel corso degli anni abbiamo ristrutturato diversi bagni  e possiamo tranquillamente dire che per una ristrutturazione completa di questo ambiente sono dieci i giorni necessari per ultimare i lavori.  Di seguito la illustriamo passo dopo passo.

1° giorno

Verranno rimossi i vecchi sanitari (wc, bidet, lavabo, doccia e/o vasca), subito dopo si potranno iniziare le opere di demolizione di rivestimento e pavimento comprensivo di massetto. Dopo aver ultimato lo smantellamento andranno rimosse tutte le macerie che saranno caricate sul mezzo di trasporto per il conferimento a discarica;


2° giorno

Verranno tracciati i passaggi dei nuovi impianti e con la massima attenzione potranno essere realizzate le opere murarie per l’alloggiamento delle tubazioni. Anche questa operazione richiede lo sgombero dei materiali di risulta da conferire in discarica;


3° giorno

Saranno realizzate le predisposizioni idriche dei nuovi sanitari avendo cura di rispettare caratteristiche e dimensioni riportate nelle schede tecniche che dovranno essere necessariamente fornite in questa fase.


4° giorno

Se richiesto verrà  realizzata la predisposizione del nuovo impianto elettrico posizionando scatole e tubi corrugati nelle posizioni scelte. Sarà poi possibile richiudere le tracce e se necessario realizzare un contromuro per l’incasso della cassetta wc. In questa fase potrà essere montato e collegato il nuovo piatto doccia.


5° – 6° giorno

Per garantire una corretta posa dei rivestimenti e rinnovare le superfici non rivestite dalle mattonelle sarà completamente ricostruito l’intonaco delle pareti e del soffitto.


7° giorno

Saranno impermeabilizzate le superfici interne al box doccia per evitare fenomeni di infiltrazione sulla parete e dopo verrà realizzato il nuovo massetto.


8°- 9° giorno

In questi due giorni verranno posate le mattonelle della nuova pavimentazione e quelle dei nuovi rivestimenti. Si potranno poi realizzare le pitture privilegiando quelle traspiranti e antimuffa.


10° giorno

Nell’ultimo giorno lavorativo potranno essere installati e collaudati i nuovi sanitari, le rubinetterie e il box doccia. Il bagno che desideravate è pronto!


Se stai pianificando la ristrutturazione del tuo bagno a Cagliari, la nostra impresa edile specializzata è pronta a supportarti. La durata dei lavori dipenderà dalla complessità del progetto e dalla portata delle modifiche desiderate.

Come esperti nella costruzione, ristrutturazione e ampliamento di case a Cagliari, siamo in grado di offrire un servizio completo, incluso il coordinamento degli impianti interni e l’implementazione di soluzioni di domotica avanzate.

La nostra competenza e professionalità ci permettono di ottimizzare i tempi di esecuzione senza compromettere la qualità del lavoro. In media, una ristrutturazione del bagno può richiedere da due a quattro settimane, considerando le fasi di demolizione, rifacimento degli impianti, posa di rivestimenti e finiture.

Tuttavia, ogni progetto è unico, e durante la fase di consulenza iniziale, valuteremo le tue esigenze specifiche e forniremo una stima precisa dei tempi necessari per completare la ristrutturazione del tuo bagno a Cagliari.

Affidati alla nostra impresa edile a Cagliari per garantire un lavoro di qualità, nel rispetto dei tempi concordati. Contattaci per una consulenza gratuita e personalizzata sulla ristrutturazione del tuo bagno. Siamo pronti a trasformare il tuo spazio in un ambiente funzionale e esteticamente gradevole.

Saremo lieti di ricevervi presso il nostro ufficio in Via San Giuliano, 3 a Cagliari e valutare insieme a voi la migliore soluzione con il servizio "chiavi in mano TIELLE" per realizzare i vostri progetti.

ORARI UFFICIO

Lun - Ven
9:00 - 13:00 | 15:00 - 19:00
Sabato e domenica chiusi

SEDE

Via San Giuliano, 3
09129 CAGLIARI

Iscriviti alla newsletter

* indicates required

Dichiaro di aver preso visione della informativa sulla Privacy e di autorizzare Tielle Home S.r.l. ad inviarmi comunicazioni commerciali

Intuit Mailchimp

Consulenza preliminare

Assistenza Mutui
e Prestiti

Soluzioni di finanziamento

Nel corso della ventennale esperienza, Tielle Costruzioni e Ristrutturazioni ha selezionato e consolidato preziosi rapporti di partnership con società di mediazione creditizia specializzate nell'erogazione di mutui e prestiti. Vengono studiate le soluzioni migliori ricercando i tassi più convenienti applicabili al caso specifico offrendo un servizio di assistenza continua fino all'erogazione.

Tielle collabora con i principali Istituti di Credito a garanzia del perfetto espletamento delle pratiche necessarie. Questo servizio si è rivelato prezioso rendendo possibile la realizzazione di importanti progetti.

Progettazione

Servizi di
Progettazione

Servizi di progettazione

Dal concept iniziale alla realizzazione dell'opera, Tielle Costruzioni e Ristrutturazioni vi accompagna in ogni fase del progetto, da quello preliminare a quello esecutivo. Inizialmente vengono stabilite le principali caratteristiche dell'edificio a seconda delle esigenze, in seconda battuta viene calcolato il costo delle lavorazioni necessarie attraverso la redazione di un computo metrico estimativo.

Tielle in collaborazione con studi tecnici esterni dedica massima cura e attenzione alla fase di progettazione, che insieme alla costruzione o ristrutturazione, consente di offrire il perfetto equilibrio tra costi, tempi e qualità del lavoro commissionato.

Costruzioni

Costruzioni e
Ristrutturazioni

Costruzioni e ristrutturazioni

Tielle Costruzioni e Ristrutturazioni in oltre 40 anni di esperienza si è specializzata nella realizzazione di strutture in cemento armato, nelle lavorazioni in muratura anche portante e nella costruzione di tetti e gazebo in legno. Le proposte di Tielle prevedono anche soluzioni "chiavi in mano TIELLE", dalla progettazione alla consegna della nuova abitazione offrendo la possibilità di avere un unico interlocutore per l'intera durata dei lavori.

Costruire una casa dalle fondamenta, in alcuni casi, può comportare costi minori rispetto alla completa ristrutturazione di una vecchia casa. I vantaggi sono diversi: il più importante è che si può decidere completamente come sarà una volta ultimata e si può spaziare sulla vasta scelta di materiali costruttivi più moderni e innovativi ponendo la massima attenzione al risparmio energetico dell’edificio.

Privacy Policy
Last Updated On 05-Jan-2023
Effective Date 05-Jan-2023

This Privacy Policy describes the policies of Tielle Home S.r.l., Via San Giuliano, 3, CAGLIARI 09129, Italy, email: tiellecostruzioniweb@gmail.com, phone: 3458285784 on the collection, use and disclosure of your information that we collect when you use our website ( https://www.tiellecostruzioni.it ). (the “Service”). By accessing or using the Service, you are consenting to the collection, use and disclosure of your information in accordance with this Privacy Policy. If you do not consent to the same, please do not access or use the Service.

We may modify this Privacy Policy at any time without any prior notice to you and will post the revised Privacy Policy on the Service. The revised Policy will be effective 180 days from when the revised Policy is posted in the Service and your continued access or use of the Service after such time will constitute your acceptance of the revised Privacy Policy. We therefore recommend that you periodically review this page.

  1. Information We Collect:

    We will collect and process the following personal information about you:

    1. Name
    2. Email
    3. Mobile
    4. Address
    5. Work Address
  2. How We Use Your Information:

    We will use the information that we collect about you for the following purposes:

    1. Marketing/ Promotional
    2. Support
    3. Administration info

    If we want to use your information for any other purpose, we will ask you for consent and will use your information only on receiving your consent and then, only for the purpose(s) for which grant consent unless we are required to do otherwise by law.

  3. Retention Of Your Information:

    We will retain your personal information with us for 90 days to 2 years after user accounts remain idle or for as long as we need it to fulfill the purposes for which it was collected as detailed in this Privacy Policy. We may need to retain certain information for longer periods such as record-keeping / reporting in accordance with applicable law or for other legitimate reasons like enforcement of legal rights, fraud prevention, etc. Residual anonymous information and aggregate information, neither of which identifies you (directly or indirectly), may be stored indefinitely.

  4. Your Rights:

    Depending on the law that applies, you may have a right to access and rectify or erase your personal data or receive a copy of your personal data, restrict or object to the active processing of your data, ask us to share (port) your personal information to another entity, withdraw any consent you provided to us to process your data, a right to lodge a complaint with a statutory authority and such other rights as may be relevant under applicable laws. To exercise these rights, you can write to us at tiellecostruzioniweb@gmail.com. We will respond to your request in accordance with applicable law.

    Do note that if you do not allow us to collect or process the required personal information or withdraw the consent to process the same for the required purposes, you may not be able to access or use the services for which your information was sought.

  5. Cookies Etc.

    To learn more about how we use these and your choices in relation to these tracking technologies, please refer to our Cookie Policy.

  6. Security:

    The security of your information is important to us and we will use reasonable security measures to prevent the loss, misuse or unauthorized alteration of your information under our control. However, given the inherent risks, we cannot guarantee absolute security and consequently, we cannot ensure or warrant the security of any information you transmit to us and you do so at your own risk.

  7. Grievance / Data Protection Officer:

    If you have any queries or concerns about the processing of your information that is available with us, you may email our Grievance Officer at Tielle Home S.r.l., Via San Giuliano, 3, email: tiellecostruzioniweb@gmail.com. We will address your concerns in accordance with applicable law.

Privacy Policy generated with CookieYes.